ILARIA GASPARI

Noir e thriller psicologico: scrivere storie dove nessuno è innocente

 430,00

ilaria gaspari- foto

Product Description


COS’È

“Non sarebbe poi tanto male se ci fosse qualcosa per distinguere i buoni dai cattivi”, ha scritto Louis-Ferdinand Céline, sottintendendo che quel qualcosa non c’è. E per quanto possiamo convenire che nella vita di tutti i giorni uno strumento del genere tornerebbe utile, per la letteratura sarebbe di sicuro una grave perdita. Perché non c’è ombra se non c’è luce: e pure quelli di vittima e carnefice – i due poli di ogni storia di tensione psicologica – sono concetti relativi, e dipendono l’uno dall’esistenza dell’altro, come ha mostrato un filosofo che fu anche grande scrittore e lettore geniale, Friedrich Nietzsche.

E allora, è davvero così facile stabilire chi è la vittima e chi il carnefice in un gioco di violenza in cui un personaggio cerchi di demolire la psiche o la libertà dell’altro? I confini fra i ruoli possono rimanere netti e distinti, o piuttosto si confondono in una nebbia indefinita, in cui le responsabilità si mescolano e i sentimenti si fanno ambigui?

Dai classici come Delitto e castigo e La sonata a Kreutzer, all’Avversario di Carrère; da Rebecca di Daphne du Maurier a Il collezionista di John Fowles, fino a Misery di Stephen King, molti grandi libri mostrano che fra lupi e agnelli, fra carnefici e vittime il rapporto è molto più ambivalente di quanto sembri a prima vista: e che proprio sul perno di questa ambiguità ruotano le più affascinanti trame di suspence psicologica.

Muovendoci fra noir e thriller psicologico, indagheremo attraverso una ricca selezione di brani di romanzi i più interessanti – e più morbosi – rapporti di forza fra “buoni” e “cattivi”, soffermandoci sui meccanismi dell’ossessione e della dipendenza, sull’aggressività e il senso di colpa, e sulla tensione che, come un campo magnetico, si può sprigionare solo a partire dalla giustapposizione di due poli.

I risultati di questa indagine della morale letteraria ci aiuteranno a costruire, nella maniera più realistica e più efficace possibile, un racconto di suspence psicologica che abbia al centro un rapporto di interdipendenza fra vittima e carnefice. Si tratterà di un testo medio-lungo (fra le 15.000 e le 30.000 battute), in modo da permettere alla tensione di raggiungere il suo culmine: e potrà essere un racconto concluso in sé oppure diventare il nucleo da cui si svilupperà qualcosa di più articolato.

QUANDO
Le lezioni cominciano a dicembre e durano tre mesi.

DOMANDE
Voglio iscrivermi! Come posso pagare?
Ci sono due modi: se vuoi fare un bonifico, scrivi a classify@scuolaholden.it e ti manderemo i dati. Per pagare con PayPal, invece, aggiungi il corso al carrello e segui le istruzioni.

Come funziona Classi-fy?
Dovrai seguire un calendario settimanale di appuntamenti: potranno essere lezioni video del docente, dispense da leggere e scaricare, e avrai delle scadenze per scrivere e condividere sul sito di Classi-fy i compiti a casa. Leggerai cosa scrivono i tuoi compagni e potrai commentare o ricevere le loro opinioni su quel che scrivi tu. Nel forum potrete incontrarvi e parlare delle lezioni (ok, sappiamo già che non parlerete solo di quello: ma fa parte del divertimento). A volte il docente posterà un video in cui analizza pubblicamente i lavori di tutta la classe, ma riceverai valutazioni personali sui tuoi testi anche dai tuoi compagni, durante le discussioni in chat.

Quali sono i requisiti tecnici per partecipare? Devo installare qualche programma speciale sul computer?
In linea di massima, si lavora online: quindi basta avere una connessione internet. Sul sito classi-fy.it troverai i video delle lezioni, che verranno caricati man mano procederà il corso, condividerai i tuoi documenti con il resto della classe, potrai scaricare le dispense e scambiarti messaggi con i compagni.

E alla fine del corso cosa succede?
Tutta la classe verrà alla Holden, a Torino, per la lezione conclusiva e la consegna del diploma. Finalmente vi conoscerete tutti dal vivo e, se tutto va bene, vi berrete una birretta in Borgo Dora per festeggiare.